Persone&Conoscenze: Allargare gli orizzonti manageriali, donne che cambiano le aziende.

Con questo articolo Persone&Conoscenze propone una ricognizione dei principali contenuti del libro Esplorare i confini. Pratiche di donne che cambiano le aziende. 

Responsabilizzazione diffusa, lavoro collaborativo, patti di fiducia reciproca, far emergere le capacità ignorate, governare il tempo, tenere conto dell’interezza della vita, partire dalla realtà non dai modelli… Sono alcuni dei criteri che emergono da coraggiose politiche innovative realizzate da donne manager, capaci di andare oltre i convincimenti e le prassi abituali. Non una nuova teoria astratta di management, ma princìpi e orientamenti di un management diverso che esiste già: fondato su una concezione dell’azienda come costruzione comune, su una responsabilità di governo dell’azienda invece dell’esercizio del potere come comando, controllo autoreferenzialità. Una visione che viene dalle donne ma riguarda tutti.

La prima pagina dell’articolo (cliccare sull’immagine per ingrandire):

Qui trovate l’intero articolo in formato pdf.

[…]

Un articolo di Luisa Pogliana per Persone&Conoscenze: il nuovo progetto di donnesenzaguscio

Nel giro di pochi anni aziende e lavoro sono drasticamente cambiati con il cambiamento del mondo. Niente è più come era. E non si può più parlare di management come prima. Eppure restano punti di conservazione pervicaci. Per esempio, si continua a discutere se e come le donne –con la loro ‘diversità’- arricchiscono il management, per cui è bene averle anche nei luoghi decisionali. C’è un mondo maschile che ancora aspetta la prova del nostro valore, misurandolo con i suoi criteri di giudizio e rispetto alle aziende così come sono, come gli uomini e certe concezioni economiche le hanno costruite. Ma per noi non c’è niente da aspettare e niente da dimostrare. Non ci misuriamo su quelle metriche, comunque variabili e arbitrarie. Non ci interessa fare questioni di maschile-femminile, ma mostrare lo scostamento tra un certo tipo di atteggiamenti non costruttivi e un altro tipo di atteggiamenti, socialmente e aziendalmente più costruttivi.

Molte donne, infatti, stanno portando visioni e pratiche lontane dai modelli e dai principi usuali del management, quando questi si mostrano inefficaci, insufficienti, controproducenti.
Sappiamo che non solo le donne e non tutte le donne hanno un atteggiamento così. Vediamo tuttavia che oggi questo cambiamento viene più da donne che da uomini,

[…]