Congresso FIOM: Luisa Pogliana invitata all’assemblea delle metalmeccaniche

giovedì

13

Dicembre

alle ore:

18

 

Riccione


Riccione, 13 dicembre Ore 18.00   

 «Il Lavoro ha: parlano le metalmeccaniche».
Partecipano: Giordana Masotto (cofondatrice della Libreria delle donne di Milano), Luisa Pogliana (Donne senza guscio), Lola Santos Fernàndez (docente dipartimento di Scienze politiche, Università di Siena), Lella Palladino (presidentessa D.i.Re, rete dei centri antiviolenza), Antonella Veltri (vice presidentessa D.i.Re), un’attivista di «Non una di meno»

Fino a qualche settimana fa non mi sarei nemmeno vagamente immaginata di ricevere questo invito. Che per me contiene l’idea di una possibile relazione tra donne manager e sindacaliste a partire da un fondamentale punto di incontro: l’interesse per le persone che lavorano e per i destini delle azienda. Che non sono separabili. Un’azienda funziona bene se tutti lavorano bene e vivono bene.

Abbiamo anche in comune la necessità di cambiare la cultura maschile delle nostre rispettive organizzazioni. Perché, come dappertutto, i ruoli decisionali sono territorio degli uomini, dunque lì si forma e agisce una cultura che penalizza le donne, limita la nostra libertà e frena il cambiamento oggi indispensabile. Ma i tempi sono maturi per portare il nostro differente punto di vista -sul lavoro, sul potere, sui nostri ruoli- proprio in quei luoghi dove si ha la possibilità di decidere le politiche dell’organizzazione.  Difficile, certo. Eppure il 13 dicembre, inaspettatamente, io sarò all’assemblea delle metalmeccaniche. Perché qualche tempo fa ho incontrato una di queste sindacaliste, ci siamo parlate, ci siamo confrontate con fiducia. E quando le donne si riconoscono e si muovono insieme possono succedere cose imprevedibili.

 

Share

Lascia un commento